Sanità Pozzallo 09/07/2013 22:26 Notizia letta: 3486 volte

Tumori a Pozzallo, l’Asp: i dati sono nella norma

Troppi i giovani morti prematuramente
http://pozzallo.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-07-2013/1396119768-tumori-a-pozzallo-lasp-i-dati-sono-nella-norma.jpg&size=750x500c0

Pozzallo - "Salvaguardia della qualità della vita e incidenze sociali". Questo il tema dell'incontro organizzato dalla Società Operaia di Pozzallo. Presenti il Sindaco Luigi Ammatuna, il vice Sindaco Francesco Gugliotta, il commissario dell'Asp di Ragusa, Angelo Aliquò, i relatori dott. Vito Amato, direttore sanitario dell'azienda ed il dirigente dell'ufficio statistica dott. Riccardo Gafà. Moderatore e organizzatore dell'incontro il presidente del sodalizio Raffaele Monte. "Le notizie allarmistiche che si sono registrati attorno alla presentazione dei dati - ha dichiarato nel suo intervento di saluto il dott. Amato - sono il frutto di una lettura approssimativa. Per quanto ci riguarda, siamo invece seriamente impegnati ad incrementare la cultura della prevenzione”.

Nel suo intervento il commissario Aliquò ha garantito tutto il suo impegno per il miglior funzionamento dell'Azienda invitando i cittadini a partecipare agli screening di prevenzione soffermandosi sul dato relativo allo screening al colon retto che ha visto l’Azienda Sanitaria impegnata in tutta la provincia. Fa riflettere il dato su Pozzallo. Su un invito ad oltre 4000 cittadini solamente il 10 % si è presentato per effettuare il test segno tangibile che si deve puntare ad un coinvolgimento della popolazione e ad una maggiore sensibilizzazione alla prevenzione. Il sindaco Luigi Ammatuna si è detto fortemente contrariato per l'irresponsabile comportamento di qualche operatore dell'informazione che "predilige creare inutili allarmismi, anziché sottoporre all'attenzione di chi di dovere eventuali problemi da affrontare con alto senso di responsabilità". Nel corso del dibattito, si è anche parlato dei dati pubblicati dall’Asp sui campioni di acqua prelevati lungo il litorale di Pozzallo. E’ stata esclusa qualsiasi forma di inquinamento anche se l’attenzione rimane alta. Interessante è stata la relazione del Dott Gafà che ha focalizzato il suo intervento sui dati statistici degli ultimi 15 anni. Nelle sue conclusioni il dott Gafà ha evidenziato che il numero complessivo di deceduti nel comune di Pozzallo è stabile dal 2003 ad oggi pur con un aumento della popolazione residente (+ 6,8%); I decessi per tumore complessivi negli ultimi 2 anni (28 e 28) sono diminuiti rispetto al 2005-2006 (35 e 36).

I decessi per tumore colpiscono più la popolazione maschile che quella femminile; Sono diminuiti i tumori al polmone, cervello, rene fegato e vie biliari mentre la maggioranza dei tumori che colpiscono la popolazione soprattutto maschile sono il colon retto, stomaco, pancreas ed emolinfopoietici. Per le donne si nota un aumento dei decessi per tumore della mammella nei 3 ultimi quinquenni (con valori comunque inferiori alla media della provincia). “Siamo disponibili, ha aggiunto il dott Gafà, a collaborare con le autorità  del Comune di Pozzallo per monitorare la situazione nel prossimo futuro consigliando attività di ricerca mirate. Chiediamo la massima collaborazione ai medici di medicina generale per una sempre maggiore accuratezza nella diagnosi del decesso per rendere sempre più precise e dettagliate le ricerche e le valutazioni epidemiologiche ma soprattutto per sensibilizzare la popolazione a seguire i vari screening che vengono di anno in anno effettuati dall’ASP 7 di Ragusa”. Soddisfatto dell’incontro anche Raffaele Monte che nel ringraziare gli intervenuti ha lanciato la proposta di uno studio epidemiologico su alcune tipologie di tumori come ad esempio quelli del colon retto ed emolinfopoietici per individuare possibili nessi logici fra patologie e territorio, abitudini di vita, attività lavorativa, condizioni ambientali.

Redazione