Cultura Pozzallo 26/04/2011 23:17 Notizia letta: 3199 volte

Pozzallo, la Liberazione, un tema attuale

Per iniziativa della Rete 25 aprile
http://pozzallo.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-04-2011/1396124208-pozzallo-la-liberazione-un-tema-attuale.jpg&size=706x500c0

Modica - Caduto in coincidenza delle festività pasquali, il giorno in memoria della Liberazione non è stato dimenticato da alcuni giovani della provincia che hanno colto l’occasione per riflettere e sensibilizzare la gente su temi di grande attualità. La Rete 25 aprile, comitato formato da varie associazioni del territorio, ha infatti tenuto un presidio a Pozzallo, presso il lungomare Pietrenere, per celebrare il 66° anno della Liberazione degli italiani dell’oppressione del nazifascismo.

Non è solo la celebrazione di un momento storico fondamentale per il nostro Paese, la ricorrenza per la Rete diventa stimolo e motivo per continuare la resistenza, non più contro i nazisti, ma contro le forme di ingiustizia e di oppressione del nostro tempo. Questa l’idea che sostiene la Rete, costituitasi l’anno scorso dall’unione di diverse realtà della provincia iblea, mobilitatesi sempre per questa occasione.    

Quest’anno la resistenza è legata a tre particolari temi di riflessione: il nucleare, l’acqua pubblica e la guerra in Libia connessa al fenomeno dell’immigrazione in generale. Il no di protesta è rivolto al nucleare che rischia di devastare il nostro territorio e le sue bellezze artistiche; all’acqua in quanto bene di tutti che non può essere consegnata alle logiche mercato; alla guerra in Libia che causa morte di civili e profughi in Europa e all’immigrazione causata dallo sfruttamento economico dei Paesi di provenienza. 

Temi spesso trattati separatamente ma in forte relazione tra loro. A mostrarne il filo comune una conferenza/dibattito che si terrà giorno 28 presso l’Atrio Comunale Palazzo San Domenico a Modica alle ore 17.30. Alla conferenza intitolata “Crisi economica e rivoluzione energetica: istruzioni per l’uso” interverranno Paolo Pantano, economista e scrittore di saggi sulle problematiche energetiche, il Sindaco di Modica, Alfonso de Vito della Rete Antirazzista di Napoli, Nicola Angrisano di INSUTV e Piero Paolino del Comitato Referendario. Durante la conferenza sarà presentato un documentario sugli immigrati a Lampedusa “Next Stop Lampedusa” e si terranno momenti teatrali e proiezioni di video.

L’incontro mira ad individuare la relazione tra le scelte energetiche come il nucleare e il petrolio e i fenomeni migratori, causati dalle guerre per l'approvvigionamento delle risorse, al fine di comprendere pienamente la fase di transizione a nuove fonti di energia rinnovabile e il carico socio-politico epocale che stiamo vivendo. In particolare l'analisi sulla transizione ad una nuova era energetica spiega questi eventi in maniera chiara, mettendo in relazione i fenomeni di disastro ambientale come l'inquinamento dei mari, la produzione e lo smaltimento dei rifiuti o le catastrofi nucleari, con i fenomeni di migrazione e le guerre tutt'ora in corso in Iraq, Afghanistan e nei paesi arabi come Libia, Egitto e Tunisia. 

L’iniziativa rientra tra le attività che la Rete 25 aprile intende organizzare ogni anno non solo nel giorno della Liberazione. La rete è nata in maniera spontanea, per iniziativa di Libera Associazione nomi e numeri contro le mafie, Il Clandestino con permesso di soggiorno, Legambiente e altre singole personalità sensibili alla tematica. Altre associazioni che ne fanno parte sono: circolo Arkis Modica, Associazione Border line Sicilia, CGIL di Modica e Ragusa, Circolo Legambiente Melograno Modica, A.R.C.I. la Locomotiva, Ass. cult. Eskimo Rosolini, Circolo Legambiente Il Carrubo Ragusa, Forum Provinciale per L’acqua, Ass cult il Riccio, Coordinamento Rete Studenti Provincia di Ragusa, Bottega Solidale di Modica, Ass. La Meglio Gioventù di Pozzallo, Unione degli Studenti Coordinamento Provincia di Ragusa, Movimento per Ragusa.

Aderiscono all’iniziativa inoltre: Sinistra Ecologia e Libertà Provincia di Ragusa, Federazione della Sinistra Coordinamento Provincia di Ragusa, Partito Comunista dei Lavoratori di Ragusa. 

Paola Fidone
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg