Economia Pozzallo 28/03/2011 23:59 Notizia letta: 5359 volte

Socotherm Pozzallo deve restituire il suolo all'Asi Ragusa

Un’ingorda speculazione finanziaria, per drogare il valore del titolo in borsa
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-03-2011/socotherm-pozzallo-deve-restituire-il-suolo-all-asi-ragusa-500.jpg

Pozzallo - I sindacati chiedono un incontro alla nuova proprietà Socotherm, per verificare la possibilità di ripresa del lavoro nel sito di Pozzallo. Uno stabilimento nato solo ed esclusivamente per le grandi commesse, o meglio, per i grandi utilizzatori di tubazioni per il trasporto di olio e gas, in & off shore, che poteva diventare strategico nel mediterraneo, con possibilità di sviluppo non indifferente per tutto il territorio.

Forse Socotherm Pozzallo ha pagato lo scotto di quelle “grandi commesse” mai arrivate in budget e mai messe in produzione, o forse ancora, e ci dispiace dirlo, l’operazione Socotherm è stata solo un’ingorda speculazione finanziaria, per drogare il valore del titolo in borsa.

È passato un anno appena dalla fermata generale delle attività produttive alla marine base di Pozzallo e lo stabilimento rimane chiuso. Delle 16 maestranze che lavoravano nella fabbrica, dieci sono state licenziate, 6 collocate in cassa integrazione, nella disattenzione generale di una classe politica indifferente agli eventi dell’industria nel proprio territorio.

Da alcune informazioni risulta che sul sito di Pozzallo gravano sentenze di restituzione dell’area industriale, concessa dall’ASI di Ragusa a prezzo agevolato, previa il mantenimento dei livelli occupazionali nel territorio. La Socotherm, però, non ha mantenuto i patti col territorio.

Dunque dovrà lasciare Pozzallo.

 E intanto il titolo è pronto a rientrare in borsa.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510938881-3-toys.jpg