Economia Pozzallo 21/12/2010 00:21 Notizia letta: 5785 volte

Socotherm, ritorno al futuro

Nove mesi di inoperatività
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-12-2010/socotherm-ritorno-al-futuro-500.jpg

Pozzallo - Non c'è nessuna prospettiva di vendita dello stabilimento Socotherm, sito nella zona industriale Modica-Pozzallo, da parte del gruppo dirigente veneto diretto dall'ingegnere Jonathan Gibson. «Smentisco qualsiasi illazione – dice Gibson – su eventuali vendite dello stabilimento. Nessun gruppo industriale catanese, come si vocifera in giro, ha presentato un programma di acquisizione dello stabilimento».

Dopo nove mesi di inoperatività, sono ancora molte le nubi che si addensano sull'edificio. Gibson e il nuovo cda si sono insediati da meno di un mese. E la strada del risanamento è ancora assai irta. Lo stabilimento potrebbe rappresentare una "seccatura" per la holding veneta, specie, come ricorda Gibson, se non dovessero arrivare commesse tali da giustificare la presenza della Socotherm in Sicilia. Gibson, da questo punto di vista, tira il freno a mano. «Come faccio a dire che teniamo in vita lo stabilimento se non arrivano i ricavi sperati? C'è la volontà di capire se il punto assai strategico, di fronte ai mercati africani, sarà sinonimo di nuovi contratti. In caso contrario, decideremo sul da farsi. Fra un mese, avrò tutto più chiaro». Gibson ha riferito di essere già stato in provincia («Sono stato a Pozzallo – ha detto - un mese fa e ho pure incontrato una sparuta delegazione politica locale»). Proprio la delegazione politica ha rassicurato il nuovo Cfo di volersi interessare al rilancio dello stabilimento. In tal senso, un nuovo incontro fra i vertici della Socotherm e i politici locali sarà programmato per il mese di gennaio. In ballo anche il destino dei lavoratori. Anche in questo caso, Gibson batte sullo stesso chiodo. «Potremmo anche assumere nuovo personale in futuro. Tutto sta nel capire se lo stabilimento renderà dal punto di vista remunerativo. C'è voglia di farlo ripartire, ma alle nostre condizioni». Un ruolo significativo se lo ritaglieranno i sindacati, ai quali Gibson apre le porte per una futura collaborazione. «Nessuna preclusione nei confronti dei sindacati. Il dialogo è da preferirsi sempre alle lotte senza alcun motivo».

Calogero Castaldo
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg